Canti, risate, chiacchere e convivialità hanno animato la mattinata del dieci dicembre alla casa di riposo adiacente la scuola primaria di Arco. I piccoli delle Segantini, gli alunni di tutte e tre le classi prime e una buona rappresentanza del coro Castel sezione SAT, si sono recati presso l’RSA per incontrare gli ospiti e passare con loro alcuni momenti di spensieratezza. Musiche natalizie e tradizionali canzoni di montagna hanno coinvolto tutti e, anziani coristi e bambini si sono ritrovati a cantare insieme nuove e vecchie melodie. Superato un iniziale momento di timidezza, dovuto al nuovo ambiente, i piccoli si sono velocemente ambientati e terminate le canzoni preparate con il coro e con la loro insegnante Alice, hanno cominciato a scorrazzare tra divanetti e sedie chiacchierando con gli ospiti e ricevendo coccole e complimenti. Dopo lo scambio di auguri e le parole del presidente della Fondazione, dott. Paolo Mattei, che ha fatto notare come quest’occasione ha raccolto tre generazioni sotto l’albero di Natale, la festa si è conclusa davanti ad un grande tavolo dove tutti, senza distinzione d’età, si sono dati un gran da fare ad assaggiare le ghiottonerie preparate per l’occasione. Un ringraziamento dovuto va al coro SAT, che con il loro progetto segue da qualche anno gli alunni della scuola primaria, alla loro insegnante di musica Alice, al presidente Mattei, ai dipendenti e alla dirigenza della Fondazione Comunità di Arco e in particolare al reparto animazione e agli altri operatori che hanno collaborato alla realizzazione del piccolo evento.