Nel documentare l’edizione 2017 di “IC Arco in movimento”, conclusasi il 30 marzo scorso, abbiamo scelto di intervistare due dei partecipanti alla manifestazione sportiva del nostro Istituto. La scelta è caduta su Pietro, un alunno di classe quinta A della Scuola primaria "G.Segantini", e sulla professoressa di Scienze motorie Laura Albites Coen. Eccovi le interviste!

  • Cosa ti ricordi Pietro dell’esperienza di “IC Arco in movimento”?
  • È stata una giornata fantastica! Sono andato con i miei compagni di classe e quelli di V B e C alla Scuola Media di Prabi. Qui abbiamo fatto tanti giochi e delle gare: ruba bandiera, staffetta ad inseguimento, dodgeball, scalpo e tiro alla fune.
  • Quali classi c’erano oltre alla tua?bimbo 2
  • C’erano gli alunni delle altre classi quinte delle Scuole dell’Istituto: Massone, Bolognano e Romarzollo.
  • Tra i giochi a cui hai partecipato, quale ti è piaciuto di più?
  • Il “Tiro alla fune” è stato il gioco che mi ha divertito di più: mi piaceva tirare la corda con i miei compagni. Sono anche caduto perché ho tirato la fune troppo forte, ma non mi sono fatto male.
  • C’è stato qualche inconveniente durante lo svolgimento delle varie gare?
  • Un mio compagno ha rotto gli occhiali durante il tiro alla fune.
  • Quale classe ha totalizzato più punti ed è risultata vincitrice della manifestazione sportiva?
  • Alla fine ha vinto la quinta di Romarzollo. Noi però siamo arrivati secondi a pari merito con Bolognano!

icaim2017 mosaico

  • Prof.ssa Albites Coen, quali sono state le novità dell’edizione 2017 di “IC Arco in movimento”?
  • Per la prima volta tutti i giochi si sono svolti sui campi esterni e prati dell'Istituto.
  • Crede che lo svolgimento delle attività all’esterno abbia influito positivamente sull'andamento della manifestazione?prof Albites
  • Senza dubbio! Si sono evitate, ad esempio, le dispersioni di tempo causate dal cambio delle scarpe durante il gioco e si sono potuti coordinare al meglio i tempi di inizio/fine gioco. Abbiamo evitato di sporcare la palestra… se pensiamo che a qualche alunno o accompagnatore mancano regolarmente le scarpe di ricambio!
  • Come valuta il confronto/incontro tra gli alunni delle diverse classi durante lo svolgimento delle attività previste dalla manifestazione?
  • Il confronto/incontro tra gli alunni delle diverse classi è sempre stato nel rispetto delle regole e dell'altro, sia durante i giochi - dove la sfida è stata occasione per dare il meglio e non per sopraffare gli altri - sia nei momenti ricreativi. È ammirevole tutto il lavoro svolto nelle classi per favorire questo clima gioioso a scuola.
  • Ci sono state delle difficoltà a livello organizzativo?
  • Non è semplice adattare i giochi a classi numericamente differenti e con i colleghi ci siamo confrontati: nella staffetta nessun problema; in tutti gli altri giochi avevo inizialmente proposto di far giocare a numeri pari, alternando i giocatori delle classi più numerose, ma i colleghi arbitri hanno optato per non ridurre il tempo di gioco a nessuno, essendo 20 minuti a partita già brevi. Quindi così ci siamo accordati ed è utile condividere le opinioni, pur non essendo inizialmente d'accordo. Almeno si rema all'unisono. E se si sbaglia, si sbaglia tutti insieme.
  • Ha qualche suggerimento/proposta per la prossima edizione di “IC Arco in movimento”?
  • L’anno prossimo si potrebbe ragionare sulla possibilità di far uscire/entrare in gioco a rotazione molto rapida attivando nuove strategie (si potrebbe chiedere qualche alunno/a in più dello staff per collaborare nella organizzazione della rotazione). Oppure prevedere che le sfide avvengano non tra classi ma tra squadre miste... ma poi ci sono gli assenti e siamo da capo!!!
  • In conclusione, come valuta l’edizione di quest’anno?
  • La valutazione è senz’altro positiva. Devo dire che anche il meteo ci è stato favorevole: giocare all'aperto è sempre più distensivo che al chiuso. Complessivamente, comunque, un’ottima giornata!

La classe vincitrice della manifestazione parteciperà alla "Festa PROMOSPORT" che si svolgerà giovedì 17 maggio 2017 presso il Centro sportivo “Trilacum" di Vigolo Baselga. L'evento rientra nel Progetto "Alfabetizzazione sportiva" a cui hanno aderito le classi quinte del nostro Istituto per confrontarsi al livello sportivo con gli alunni di altre scuole trentine.

Nella fotogallery in allegato, trovate alcune delle immagini delle attività svolte durante la mattinata.In questo video, invece, sono riprese le appassionanti gare finali di “Tiro alla fune”!