Caspiterina!!! Questa è stata l'esclamazione unanime di oggi, quando abbiamo zappato il pezzettino d'orto, dove vivevano, da marzo, le patate. Pensate che abbiamo raccolto ben 10 kg. di patate, pesate con grande scrupolo! Bhe, per noi, ortolani in erba, è stata una conquista! Patate di tutti i formati: da quelle piccoline, come una noce, a quelle più grandi, diciamo calibro normale! Nell'era delle "foto immediate", come poteva mancare il nostro selfie? Ed allora ecco a voi, la testimonianza del raccolto (vedasi allegato). Nelle ceste della scuola, hanno trovato spazio, oltre alle patate novelle, le fedeli zucchine ed i peperoncini piccanti, che nella cucina delle mamme e delle nonne, sono sempre graditi; specialmente dai papà! Spinti dall'entusiasmo, abbiamo concimato i fiori delle anfore in terracotta, le zucchine ornamentali ed i cetrioli che purtroppo sono un pochino in ritardo sulla tabella di marcia! Nello spazio, lasciato vuoto dalle patate, metteremo a dimora il radicchio invernale, perché ci piace tanto, gustare la verdura, risultato del nostro lavoro. Credeteci, il caldo di quest'estate, ha veramente messo alla prova, le forze! Ma, la gioia del raccolto, ha degnamente ricompensato, le goccioline di sudore, che cadevano dalla fronte!! Vi faccio una confidenza: i bambini cucineranno - patate arrosto - un giorno SÌ ed un giorno NO!!!!