Nel mese di gennaio le classi quinte delle Segantini hanno partecipato al progetto organizzato dalla SAT sulla lettura e costruzione di una carta topografica, con particolare attenzione alle curve di livello. Ogni classe ha partecipato a due incontri teorici. Nel primo i bambini hanno potuto conoscere e osservare la flora e la fauna del nostro ambiente, con uno sguardo approfondito sulla “busa”, che grazie alla vicinanza con il lago di Garda, presenta una diversificazione notevole di specie, sia per quanto riguarda la flora che la fauna. Nel secondo incontro, invece, le classi divise in piccoli gruppi, hanno in un primo momento ripassato le basi teoriche dell’orientamento: i punti cardinali, i meridiani, i paralleli, la latitudine, la longitudine, la bussola. Hanno poi osservato una carta topografica della zona e l’individuato delle informazioni grazie alla legenda, osservando in modo particolare le curve di livello di un rilievo. Per comprendere meglio quest’ultimo punto, i ragazzi hanno poi costruito una piccola montagna con l’argilla, che poi hanno sezionato orizzontalmente ad un’altezza di due centimetri per ogni sezione, preso ciascun blocco e messo su foglio bianco disegnandone il contorno, ottenendo così le curve di livello della loro montagna. Hanno potuto sperimentare, se pur in modo superficiale, il lavoro del cartografo.

Come incontro conclusivo i ragazzi sono andati in cima al castello di Arco e potendo guardare la città dall’alto hanno verificato le informazioni presenti sulla cartina. È importante spingere i ragazzi a conoscere il nostro splendido territorio dandogli anche gli strumenti per viverlo in sicurezza! La SAT ci aiuta a raggiungere anche questo obiettivo.